Biografia

Ho iniziato il mio impegno sociale collaborando con l’Unione italiana Lotta alla distrofia muscolare (UILDM) ed ho collaborato con il Presidente di Telethon, Susanna Agnelli, per la ricerca sulla distrofia muscolare e le altre malattie genetiche. In tale ambito le iniziative organizzate di carattere sportivo, per la raccolta di fondi, consente alla Provincia di Avellino di raggiungere un risultato encomiabile a livello nazionale nel campo della solidarietà.
Nell’aprile del 2000 l’impegno civile viene messo al servizio delle Istituzioni attraverso la candidatura alla carica di consigliere comunale nella Città di Mercogliano. Grazie ai numerosi consensi degli elettori vengo nominato vicesindaco con delega alle Politiche sociali e culturali. Città che ho avuto, poi, l'onore di rappresentare come Sindaco nel 2010, venendo riconfermato una seconda volta nel 2014.
Durante l’esperienza amministrativa sono state tantissime le gratificazioni e le soddisfazioni anche di carattere sportivo internazionale con l’organizzazione delle tappe di arrivo al Santuario di Montevergine del Giro D’Italia nel 2001, nel 2004, 2007, 2011, 2018.
Sono cresciuto attraverso gli insegnamenti di mio padre Costantino e secondo i principi ed i valori della cultura Benedettina. Ho sviluppato, negli anni, un percorso di attività socio-culturali di grande spessore, soprattutto grazie alla collaborazione con Padre Placido Tropeano, studioso di paleografia latina medioevale, insignito della Medaglia d’oro del Presidente della Repubblica, Direttore della Biblioteca Statale di Montevergine, con annesso archivio del Monumento Nazionale.

Biografia

Ho iniziato il mio impegno sociale collaborando con l’Unione italiana Lotta alla distrofia muscolare (UILDM) ed ho collaborato con il Presidente di Telethon, Susanna Agnelli, per la ricerca sulla distrofia muscolare e le altre malattie genetiche. In tale ambito le iniziative organizzate di carattere sportivo, per la raccolta di fondi, consente alla Provincia di Avellino di raggiungere un risultato encomiabile a livello nazionale nel campo della solidarietà.
Nell’aprile del 2000 l’impegno civile viene messo al servizio delle Istituzioni attraverso la candidatura alla carica di consigliere comunale nella Città di Mercogliano. Grazie ai numerosi consensi degli elettori vengo nominato vicesindaco con delega alle Politiche sociali e culturali. Città che ho avuto, poi, l'onore di rappresentare come Sindaco nel 2010, venendo riconfermato una seconda volta nel 2014.
Durante l’esperienza amministrativa sono state tantissime le gratificazioni e le soddisfazioni anche di carattere sportivo internazionale con l’organizzazione delle tappe di arrivo al Santuario di Montevergine del Giro D’Italia nel 2001, nel 2004, 2007, 2011, 2018.
Sono cresciuto attraverso gli insegnamenti di mio padre Costantino e secondo i principi ed i valori della cultura Benedettina. Ho sviluppato, negli anni, un percorso di attività socio-culturali di grande spessore, soprattutto grazie alla collaborazione con Padre Placido Tropeano, studioso di paleografia latina medioevale, insignito della Medaglia d’oro del Presidente della Repubblica, Direttore della Biblioteca Statale di Montevergine, con annesso archivio del Monumento Nazionale.
Alle elezioni amministrative del 2005, grazie alla benevolenza dei miei concittadini, sono il più votato in Italia nei comuni al disotto dei 15.000 abitanti.
Nel 2006 dal Presidente della Provincia di Perugia, nonché Presidente Nazionale degli Enti locali per la Pace e i Diritti Umani, ho ricevuto un prestigioso riconoscimento per le politiche attuate in favore della pace e dei diritti umani. Grazie all’impegno profuso la città di Mercogliano viene nominata Member Cities dell’organismo internazionale Majors for Peace.
Ricevo a Roma in Campidoglio il premio sui diritti umani dal premio nobel Michael Gorbaciov.
Ricevo il Premio Unicef per il mio impegno civile e sociale verso l’infanzia.
Ricevo il premio alla cultura da parte della Comunità Benedettina e della Biblioteca Statale di Montevergine.
Il presidente dell'Associazione Nazionale Comuni d'Italia (ANCI), Sergio Chiamparino, premia il mio impegno nell’attuazione delle politiche di sicurezza urbana integrata, come componente del F.E.S.U. (Forum Europeo Sicurezza Urbana).
Vengo premiato dal Ministro Carlo Giovanardi, quale primo Comune in Italia per le politiche sociali attuate in favore delle famiglie e delle fasce deboli della popolazione.
Alle elezioni amministrative del 2005, grazie alla benevolenza dei miei concittadini, sono il più votato in Italia nei comuni al disotto dei 15.000 abitanti.
Nel 2006 dal Presidente della Provincia di Perugia, nonché Presidente Nazionale degli Enti locali per la Pace e i Diritti Umani, ho ricevuto un prestigioso riconoscimento per le politiche attuate in favore della pace e dei diritti umani. Grazie all’impegno profuso la città di Mercogliano viene nominata Member Cities dell’organismo internazionale Majors for Peace.
Ricevo a Roma in Campidoglio il premio sui diritti umani dal premio nobel Michael Gorbaciov.
Ricevo il Premio Unicef per il mio impegno civile e sociale verso l’infanzia.
Ricevo il premio alla cultura da parte della Comunità Benedettina e della Biblioteca Statale di Montevergine.
Il presidente dell'Associazione Nazionale Comuni d'Italia (ANCI), Sergio Chiamparino, premia il mio impegno nell’attuazione delle politiche di sicurezza urbana integrata, come componente del F.E.S.U. (Forum Europeo Sicurezza Urbana).
Vengo premiato dal Ministro Carlo Giovanardi, quale primo Comune in Italia per le politiche sociali attuate in favore delle famiglie e delle fasce deboli della popolazione.